Home / Marketing  / Cura del Cliente  / LA RISTORAZIONE BIOLOGICA TRA LE TEMATICHE DELLA 26° EDIZIONE DI SANA, IL SALONE INTERNAZIONALE DEL BIOLOGICO E DEL NATURALE

LA RISTORAZIONE BIOLOGICA TRA LE TEMATICHE DELLA 26° EDIZIONE DI SANA, IL SALONE INTERNAZIONALE DEL BIOLOGICO E DEL NATURALE

Il 59% degli italiani acquista alimenti biologici, il che fa supporre che una buona percentuale, anche se poco inferiore, cercherà sempre di più, tra i ristoranti da frequentare, quelli che propongono piatti genuini a base

Il 59% degli italiani acquista alimenti biologici, il che fa supporre che una buona percentuale, anche se poco inferiore, cercherà sempre di più, tra i ristoranti da frequentare, quelli che propongono piatti genuini a base di alimenti biologici.

logo_sana2013_2L’importanza di un menù bio è data, oltre dal bisogno di un’alimentazione sicura e sana, dall’esigenza di dare espressione alla cultura tradizionale gastronomica della nostra terra, per rafforzare le nostre radici, valorizzare i sapori più semplici di un tempo e la scelta di una vita sana.

A svelare la sempre maggiore attenzione al biologico sono i risultati dell’ultima edizione dell’Osservatorio SANA che saranno presentati in occasione del 26° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, che dopo il successo dell’edizione 2013, con un’affluenza record di visitatori, tornerà ad animare i padiglioni del quartiere di Bologna Fiere, da sabato 6 fino a martedì 9 Settembre.

Organizzata da BolognaFiere in collaborazione con FederBio e con il patrocinio dei Ministeri delle Politiche forestali, dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico, di Expo 2015 e di Ifoam, la kermesse è rivolta sia agli operatori professionali del campo della cucina, della ristorazione, ma anche del benessere, sia ai consumatori e si conferma l’appuntamento più esaustivo del settore.

L’evento è strutturato in tre specifiche aree tematiche:

  • Alimentazione: (con tutte le novità in materia di prodotti biologici certificati, freschi e conservati);
  • Benessere: (salute e cura della persona)
  • Altri prodotti naturali: (pulizia della casa, abbigliamento bio, ecc).

Per questa 26esima edizione si presenta particolarmente ricco anche il cartellone delle iniziative, a cominciare dalla riproposizione di quelle che negli anni scorsi hanno riscosso maggior successo, come SANA Shop, lo spazio allestito per la vendita diretta dei prodotti degli espositori, e proseguire con un variegato programma di seminari e convegni.
Per il terzo anno consecutivo, poi, la Fondazione Istituto di Scienze della Salute ha pensato a una serie di incontri incentrati su ‘Alimentazione e salute nel terzo millennio’, ‘Strategie di genomica e breeding per lo sviluppo di varietà adatte ai nuovi stili alimentari’, ecc., prevedendo anche focus particolari sul beverage (acque minerali e termali, vino e bevande funzionali).
Sono due inoltre le tipologie di lezioni previste dai corsi in programma proposti da SANA Academy. Degne di nota quella di domenica 7 settembre con Carlo Vettorazzi, in cui si parlerà della ristorazione biologica a 360 gradi proposta dal Bio Hotel Elite di Levico Terme, e quella di lunedì 8 settembre, tenuta da Paolo Sari, primo bio cuoco al mondo che può fregiarsi di una stella Michelin, assegnata al suo ristorante Elsa di Montecarlo, dal tema ‘Il fallimento della globalizzazione alimentare’.