Intolleranti o non, oggi arriva sul mercato la pasta con farina di legumi: digeribile, leggera e nutriente, può essere prodotta con farine di ceci, di riso, di mais, di fagioli neri, di piselli e di lenticchie rosse.

Alberto_Sordi_spaghetti01-ce5dbLa pasta è un vero simbolo di Italianità, nel Bel Paese rappresenta il vero emblema di un intero popolo.
Alimento democratico che piace a tutti, costa poco e si può declinare in varie forme, vari colori e gusti diversi e prorio per tutti questi motivi va incontro a tutti i gusti e a tutte le esigenze.
E anche da statistica, la pasta  va per la maggiore e non può e non deve mai mancare sulle nostre tavole casalinghe, come a quelle dei ristoranti.
La moderna arte culinaria la vede evolversi in divere modalità, dove l’ingegno dello Chef di modella alle esigenze alimentari e ai gusti della clientela. E proprio a tal proposito che oggi vogliamo parlarvi della pasta di farina di legumi.

LA PASTA DI FARINA DI LEGUMI: PROPRIETA’ E PREPARAZIONE
pasta farina di legumiTra le nuove tipologie di pasta alimentare si annovera oggi quella prodotta con le farine di legumi. Si tratta di una nuova tipologia di pasta che contiene proteine vegetali e fibre e un ridotto apporto di amido rispetto alla pasta comune.
Non solo, la pasta realizzata con il 100% di farina di legumi, andrà incontro anche a coloro che soffrono di celiachia: in particolare risulta molto utile il fagiolo, il cui tasso glicemico molto basso mette al riparo dall’aumento di peso e da altri rischi indesiderati.
Per i clienti sempre più attenti al benessere e alla salute, la pasta prodotta con farina di legumi sarà una vera rivelazione. La sostituzione dei cereali con i legumi è infatti consigliata soprattutto per chi ha problemi di sovrappeso, di ipertensione, colesterolo alto, diabete e per tutti coloro che soffrono di patologie autoimmuni.
pasta-pomodoro-basilico-600x300Ma anche i sensi godranno di questa novità: odori, sapori e colori della pasta di legumi sono una vera poesia. Originali e raffinati, non richiedono condimenti particolarmente strutturati e compositi: una buona salsa di verdure di stagione o del pomodoro fresco con del buon basilico possono bastare per un’esperienza culinaria indimenticabile.
I tempi di cottura si abbassano notevolmente rispetto alla pasta comune, per cui l’unico avvertimento che ci sentiamo di darvi è quello di prestare particolare attenzione alla cottura: questa tipologia di pasta presenta una fragilità superiore in cottura in acqua, che non necessariamente dovrà essere in forte ebollizione.

COME PRODURRE AUTONOMAMENTE LA FARINA DI LEGUMI
La farina di legumi può essere anche prodotta in casa e per renderla lavorabile, sarà necessario denaturarla. Il processo è semplice: basterà cuocere i ceci o lenticchie, frullarli e passarli in forno a 70° C per almeno 3 ore in maniera da ottenere una farina. Con la farina è possibile confezionare ravioli, tagliatelle o maltagliati.