Home / Eventi  / IL MERCATO ORIENTALE DI GENOVA RIAPRE I BATTENTI. LA NUOVA REALTA’ ORIENTATA ALL’OSPITALITA’, CONVIVIALITA’ E FORMAZIONE

IL MERCATO ORIENTALE DI GENOVA RIAPRE I BATTENTI. LA NUOVA REALTA’ ORIENTATA ALL’OSPITALITA’, CONVIVIALITA’ E FORMAZIONE

A 120 anni esatti dalla sua prima apertura, il MOG, acronimo di Mercato Orientale di Genova, si presenta oggi completamente rinnovato nel look e nella filosofia. Orientato all'accoglienza, alla tutela delle specialità del territorio, alla

A 120 anni esatti dalla sua prima apertura, il MOG, acronimo di Mercato Orientale di Genova, si presenta oggi completamente rinnovato nel look e nella filosofia. Orientato all’accoglienza, alla tutela delle specialità del territorio, alla convivialità e alla formazione, il Mog è una vera e propria piazza del gusto con l’intento di animare il piano rialzato del noto mercato rionale cittadino.

IL MOG IN NUMERI | LA PIAZZA DEL GUSTO

2mila metri quadrati;
1.200 dei quali “abitabili”;
11 corner ristoro ciascuno dedicato a una specialità locale, e non solo, prodotta con gli ingredienti forniti dai 150 banchi storici del sottostante mercato;
1 bar centrale;
1 ristorante gestito dallo Chef Daniele Rebosio, appena 23 anni, formato nelle cucine del “Jules Verne”, il ristorante pluristellato di Alain Ducasse che sorge all’ultimo piano della Tour Eiffel.

Questi i numeri del Mog che  diventerà presto un punto di riferimento per tutti coloro che nelle serate genovesi vorranno concedersi un’esperienza innovativa che strizza l’occhio alla genuinità delle materie prime, ai prodotti e servizi di alta qualità, nel rispetto della stagionalità e della territorialità.

MOG GENOVA | LOCATION PER CORSI DI CUCINA PROFESSIONALE

Ma non è finita qui. La grande novità è data da una location all’avanguardia, dotata di attrezzature professionali di ultimissima generazione, la “cattedra” dello Chef e 20 postazioni per gli allievi in cui apprendere, sperimentare e crescere sotto la guida di grandi Chef genovesi, liguri e non solo. L’Accademia Italiana Chef, Scuola di Cucina professionale, punto di riferimento nella formazione culinaria italiana e internazionale, ha già calendarizzato le lezioni del Corso di Cuoco Professionista, un corso progettato ad hoc, con un format vincente che sta già formando i Cuochi del futuro nelle altre sedi di Empoli, Roma, Bologna, Milano e Torino della stessa Accademia.
Il Mog sarà anche sede del laboratorio del corso di operatore agro-alimentare che partirà a settembre, annuncia l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo.