Home / Tendenze  / Tendenze sul cibo  / Le tapas: un tocco di Spagna tra i tuoi antipasti

Le tapas: un tocco di Spagna tra i tuoi antipasti

L’happy hour è ormai un appuntamento fisso per chi ha voglia di passare un po’ di tempo con gli amici per un pasto informale a un prezzo accessibile. Di conseguenza negli ultimi anni molti locali

tapas

L’happy hour è ormai un appuntamento fisso per chi ha voglia di passare un po’ di tempo con gli amici per un pasto informale a un prezzo accessibile. Di conseguenza negli ultimi anni molti locali hanno dato il via a una vera e propria guerra a colpi di drink e stuzzichini; se anche tu sei alla ricerca di nuovi spunti per l’happy hour del tuo locale o vuoi semplicemente proporre degli aperitivi diversi dal solito, perché non ispirarti alle tapas spagnole?

tapas

Gli stuzzichini in versione iberica

Le tapas non sono altro che delle piccole porzioni servite nella tradizione spagnola come aperitivi o come antipasti. Il comune denominatore di questi piatti è l’utilizzo di prodotti tipici delle zone mediterranee: dalle olive al prosciutto, dal pesce ai formaggi. Il tutto, naturalmente, è rigorosamente monoporzione!

In Spagna è molto diffusa l’usanza di passare la serata cambiando continuamente locale e assaggiando in ciascuno una tapa diversa. Si tratta quindi di un tipo di cucina decisamente informale e conviviale, da consumare in piedi o al bancone bevendo vino o birra con gli amici. Insomma, come puoi vedere ci sono tutti i presupposti per rendere le tapas una parte integrante dei tuoi aperitivi o antipasti!

Le origini delle tapas

Le opinioni sulla nascita delle tapas sono contrastanti: c’è chi crede che siano nate in Andalusia nel XIX secolo e chi invece pensa che abbiano avuto origine molto tempo prima. Secondo la tradizione più diffusa il termine tapas deriva dallo spagnolo tapar, che indica l’azione con cui anticamente si “tappavano” i bicchieri di vino con una fetta di pane e prosciutto per evitare che vi cadessero gli insetti e la polvere. Con il tempo naturalmente il semplice pane ha lasciato spazio a piatti pieni di stuzzichini ben più appetitosi… le tapas, appunto!

tapasSecondo altre scuole di pensiero il nome tapas deriva dall’usanza degli osti di usare l’odore intenso del formaggio per mascherare (tapar) quello del vino di scarsa qualità; ma qualunque sia la verità, una cosa è certa: il successo delle tapas è ancora oggi inarrestabile, a tal punto che la Spagna è ricchissima di ristorantini che servono esclusivamente questo tipo di piatti.

Alcune idee da mettere subito in pratica

Le tapas tradizionali possono essere calde o fredde e ne esistono davvero moltissime versioni diverse, comprese quelle gourmet. Che si tratti di creare una serata con happy hour a tema interamente spagnolo o semplicemente di inserire una ricetta diversa nel tuo solito repertorio, ecco alcuni dei piatti tipici che non possono mancare in un’autentica taperia spagnola:

  • olive, formaggi e jamon serrano (un tipico prosciutto crudo iberico tagliato a coltello);
  • le puntillitas (seppioline fritte);
  • le polpette in umido;
  • il pane con la salsa aioli a base di aglio e olio;
  • le acciughe fritte o marinate;
  • la frittura di anelli di calamaro;
  • il polpo alla galiziana
  • gli spiedini di carne;
  • le tortillas fatte con uova, patate, olio d’oliva ed eventualmente un po’ di cipolla.

E da bere?

Per accompagnare al meglio le tue tapas puoi proporre agli ospiti del vino (magari proprio iberico!) o la birra; in alternativa puoi offrire una bella sangria oppure il meno famoso tinto de verano, cioè vino rosso con ghiaccio e aranciata o limonata gassata.

tapas

 

Una carrellata di coloratissimi e sfiziosi stuzzichini da gustare in un clima di condivisione e spensieratezza, magari con un bel bicchiere di sangria: ci sono tutti gli ingredienti per trasformare le tue serate a tema tapas in un grande successo… e per conquistare il cuore dei tuoi clienti!