Home / Eventi  / Eventi Culinari  / Identità Golose: a Milano “La Forza della Libertà” dello Chef

Identità Golose: a Milano “La Forza della Libertà” dello Chef

Tutti gli appassionati di alta cucina e ristorazione, tutti i professionista dell'arte culinaria in questi giorni possono trovare, a Milano, il loro paradiso. E' iniziato ieri, Domenica 6 Marzo, il Congresso di Identità Golose di Milano,

Identita-Golose-temi-ospiti-e-novita-della-12esima-edizioneTutti gli appassionati di alta cucina e ristorazione, tutti i professionista dell’arte culinaria in questi giorni possono trovare, a Milano, il loro paradiso.
E’ iniziato ieri, Domenica 6 Marzo, il Congresso di Identità Golose di Milano, uno degli appuntamenti più attesi in Italia, grazie al livello e alle competenze dei protagonisti coinvolti, tra cui Chef famosi e Chef stellati chef e dei numerosi incontri, tra cui eventi, showcooking e degustazioni.

Questa dodicesima edizione di Identità Golose Milano celebrerà La forza della libertà, nuovo tema cardine del congresso dopo “Una sana intelligenza” dello scorso anno. I grandi chef italiani e stranieri in programma in Sala Auditorium racconteranno la loro libertà di espressione in cucina senza essere schiavi di pregiudizi, tradizioni, ottusità e schemi, tutti fattori che mortificano il genio creativo di un cuoco.”
L’evento rappresenterà quindi una riflessione a 360° sul valore della creatività e della convivialità. Questi due fattori spesso si vanno a scontrare con l’idea di cultura del cibo più canonica, quindi più statica e meno aperta alle variazioni e alla fantasia. Il Cuoco è invece un artista e il suo piatto, una tela in cui comporre la sua opera assemblando colori, profumi, gusti e sapori. Questa vena artistica viene messa a dura prova dalla considerazione che il cibo è cultura e la cultura per definizione è identità, e l’identità a volte non viene concepita come identità “aperta” a scambi e contaminazioni e rivisitazioni.

Come avvenuto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno ci sarà un Paese ospite. Sarà la volta del Perù che porterà in secna la propria cultura culinaria e le proprie eccellenze. Il Piatto simbolo della manifestazione sarà invece “To Bee or Not To Bee” della grande chef, Cristina Bowerman (di Glass Hostaria): consisterà in una trippa che ricorda nella forma un nido d’api. E la stessa Cristina Bowerman sarà solo una delle tante chef presenti. Oltre alla Bowerman saranno presenti anche Viviana Varese (Ristorante Alice presso Eataly a Milano); la prima cuoca francese con tre stelle Michelin Annie Feolde, e Iside De Cesare (Ristorante La Paolina di Acquapendente, Viterbo) e la regina della cucina asiatica Margarita Forés.