Home / evidenzaslide  / Il French Toast non è più di moda. E’ il toast gourmet, il re dello street food

Il French Toast non è più di moda. E’ il toast gourmet, il re dello street food

C’era una volta il classico toast con prosciutto cotto e formaggio, fedele compagno delle colazioni salate e dei pranzi al volo. Oggi tuttavia il mondo dei toast si arricchisce con proposte davvero originali grazie ai

C’era una volta il classico toast con prosciutto cotto e formaggio, fedele compagno delle colazioni salate e dei pranzi al volo. Oggi tuttavia il mondo dei toast si arricchisce con proposte davvero originali grazie ai toast gourmet, una soluzione per chi cerca un pasto sfizioso ma meno impegnativo del tipico panino.

Insomma, il toast cambia volto e diventa un’occasione per proporre ai propri clienti ingredienti di eccellenza e accostamenti inediti anche in pausa pranzo o per uno spuntino veloce. Scopriamo insieme i piccoli trucchi che ti permetteranno di fare la differenza!

Dalla colazione all’aperitivo

Il toast è adatto a tutti e a ogni momento della giornata, poiché sazia senza appesantire ed è la porzione ideale da mangiare al volo, anche camminando.

Ci sono mille modi in cui puoi sfruttare la versatilità del toast gourmet nel tuo locale. Puoi partire fin dall’ora della colazione, allestendo il bancone con un assortimento di soluzioni dolci e salate. Infatti il toast gourmet si presta perfettamente anche a chi ama realizzare dolci veloci e gustosi come il french toast, da servire ai propri clienti caldo e croccante.

Il trend prosegue poi per tutto l’arco della giornata sotto forma di pasto completo o come stuzzichino da proporre tra con gli aperitivi, magari dividendo il toast in pratici cubetti per trasformarlo nel perfetto finger food.

Insomma, un vero e proprio passepartout con cui rinnovare in modo semplice ed efficace il menù del tuo locale!

Dal toast regionale a quello fusion

Per quanto riguarda la scelta degli ingredienti puoi intraprendere due strade diverse: orientarti su materie prime rigorosamente italiane o strizzare l’occhio alla cucina fusion.

Il toast gourmet ti offre l’occasione di valorizzare al massimo le materie prime locali, come gli affettati e i formaggi che costituiscono la base della cucina regionale italiana; meglio ancora se scegli un pane davvero speciale, realizzato con farine pregiate.

In alternativa puoi stupire i tuoi clienti con abbinamenti che si ispirano alla cucina internazionale, abbondando con spezie e salse per riprodurre sapori esotici in formato street food. In questo caso non dimenticare di aggiungere un tocco di avocado, l’ingrediente principe dei toast gourmet d’oltreoceano!

Il toast? Sì, ma vegan!

Infine non possono mancare proposte vegan-friendly arricchite con verdure fresche, salse fatte in casa e legumi. Perché non servire questi toast accompagnati da una coloratissima centrifuga di frutta e verdura per realizzare un menù non solo vegan ma anche ricchissimo di vitamine?

Non importa quale sia lo stile del tuo locale: dalla pasticceria al ristorante, dal chiosco per lo street food al bar specializzato in happy hour, il toast gourmet potrà diventare il tuo asso nella manica da proporre in mille varianti una più sfiziosa dell’altra. Non ti resta che scaldare la piastra!