Home / Tendenze  / Tendenze sul cibo  / ELOGIO AL CAVOLFIORE – Proprietà, valori nutrizionali e curiosità in cuCina.

ELOGIO AL CAVOLFIORE – Proprietà, valori nutrizionali e curiosità in cuCina.

Originario dell'area mediterranea, il cavolfiore è una verdura tipica della stagione invernale, anche se è possibile reperirla in qualsiasi periodo dell'anno, a causa delle abbondanti importazioni e delle varie modalità di coltivazione. Ortaggio decisamente eclettico

Originario dell’area mediterranea, il cavolfiore è una verdura tipica della stagione invernale, anche se è possibile reperirla in qualsiasi periodo dell’anno, a causa delle abbondanti importazioni e delle varie modalità di coltivazione.
Ortaggio decisamente eclettico in cucina, il cavolfiore è anche foriero di proprietà nutrizionali e terapeutiche riconosciute sin dai tempi antichi: Greci e Romani ad esempio ne facevano largo uso e prima della comparsa della patata, il cavolo rappresentava un alimento di primaria importanza per l’alimentazione delle popolazioni nell’Europa centro settentrionale.

cavolfioreDi basso contenuto calorico, (25 kcal/100 g), il cavolfiore contiene potassio, acido folico, calcio, ferro, fibre e varie sostanze considerate utili per la salute, come ad esempio la Vitamina C. Tante preziose sostanze quindi che, in parte, si perdono durante la cottura. Fortunatamente le foglie e le infiorescenze in alcune varietà possono essere utilizzate anche crude salvando in tal modo l’intero contenuto vitaminico, che non viene ridotto o disperso dalle alte temperature durante la cottura. E’ comunque noto l’utilizzo dell’acqua del cavolfiore come anti influenzale naturale: 2-3 cucchiai di succo di cavolfiore ottenuto con la centrifuga, diluito con acqua e miele contribuisca a far guarire prima le malattie da raffreddamento.

Contiene inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti. Il cavolfiore è depurativo, rimineralizzante e favorisce la rigenerazione dei tessuti. E’ inoltre particolarmente indicato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue.
Broccoli e cavolfiori, secondo recenti ricerche scientifiche, sarebbero efficaci nella prevenzione del cancro alla prostata. Uno studio, condotto dal National Cancer Institute di Bethesda, nel Maryland, e pubblicato sul Journal of the National Cancer Institute, ha evidenziato che chi segue un’alimentazione ricca di cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, broccoli e cavoli presenta il 49% di possibilità in meno di ammalarsi. Questo sarebbe dovuto alla presenza di antiossidanti (flavoni) e indoli, in grado di contrastare l’azione degenerativa dei radicali liberi.

IL CAVOLFIORE IN CUCINA: UN INGREDIENTE VERSATILE E PREZIOSO

spuma-di-cavolfiore-mare-2Le ricette tradizionali vedono i cavolfiori bolliti o cotti a vapore, ma si prestano eccellentemente ad essere gratinati, trasformati in mousse o spume o utilizzati come condimento per la pasta o ingrediente di minestre. crudi, si conservano sottaceto o, se particolarmente freschi e teneri, si possono consumare ad insalata, finemente tagliati o simpaticamente “grattugiati”

Quasi sempre i cavolfiori si cuociono suddivisi in cimette per accorciarne il tempo di cottura e per ridurne il cattivo odore  che spesso invita a rifiutare la cucina di questo ottimo ingrediente.
A tal proposito, vogliamo svelarvi alcuni segreti per contrastare il cattivo odore di cottura:
– mettere una tazzina di aceto sopra il coperchio della pentola con il cavolo;
– mettete una grossa fetta di pane con molta mollica, sempre sul coperchio, perché assorba i fumi odorosi;
– mettere una fetta di pane imbevuta di succo di limone o aceto può bollire assieme all’ortaggio;
– mettere delle foglie di alloro nell’acqua di cottura, così come una patata; c’è anche chi aggiunge un bicchiere di latte all’acqua.

BAMBINI E CAVOLI: COME PROPORRE UN MENù BIMBO FRIENDLY
annegeddesBambini e cavoli, sebbene uniti dalla fantasiosa storiella della nascita, si sa, non sono particolarmente amici.
Questo rappresenta un vero peccato, visto che le virtù del cavolfiore, tra cui la ricchezza di vitamina C, di calcio, di fosforo, di potassio, e le proprietà antinfiammatorie, sarebbero un toccasana per i nostri bambini.

parmesan-roasted-cauliflowerE allora? come stuzzicare il loro appetito di cavolfiore?
Come sempre ciò che viene in aiuto in questi casi è la FANTASIA!

Partendo da presupposto che un cavolfiore bollito e adagiato su un piatto in maniera poco curata, non stuzzicherà mai i bambini, ci sentiamo invece di dire che invitanti crocchette di cavolfiore, magari con del prosciutto cotto, del cavolfiore gratinato o pastellato a cimette, potrebbero essere un ottima soluzione. Ma anche lo stesso cavolfiore bollito e adagiato sul piatto in modo da ricreare dei simpatici alberelli, potrebbe essere un buon compromesso per far assumere ai bambini ottime proprietà vitaminiche.

E PER UN PIATTO BRIOSO E ACCATTIVANTE…IL CAVOLFIORE E’ MULTICOLOR
cavolfiori_colorati4I colori delle gamma del porpora sono presenti tra gli ortaggi. Radicchio, melanzana, rape, cipolle di Tropea e barbabietole ne sono alcuni. Così come ortaggi della gamma dell’arancio, come zucca e carote…Non dimenticate però che anche il cavolfiore è presente in diverse colorazioni che possono rappresentare un ottimo aiuto per la scenografia dei vostri piatti.
Chi non si lascerebbe stupire da un bel trittico di cavolfiore colorato come contorno?
Noi vi suggeriamo di utilizzarli nelle vostre ricette per portare un’ondata di colore e vivacità nei vostri menù di stagione! I vostri clienti resteranno senza dubbio affascinati, coccolerete il loro palato e vizierete il loro benessere!