Home / Tendenze  / Tendenze sul cibo  / Colazione o brunch? Meglio entrambe: arriva il brunchfast!

Colazione o brunch? Meglio entrambe: arriva il brunchfast!

Non è certo un mistero: quando si tratta di fast food, gli americani ne sanno davvero una più del diavolo. Già da qualche anno anche in Italia le principali catene si sono adeguate alla moda

Non è certo un mistero: quando si tratta di fast food, gli americani ne sanno davvero una più del diavolo. Già da qualche anno anche in Italia le principali catene si sono adeguate alla moda americana della colazione al fast food, proponendo idee golose per chi è già di corsa fin dal mattino. Ma negli ultimi mesi dall’altro lato dell’oceano è arrivato anche un nuovo trend: il brunchfast!


Il brunch? Roba vecchia!

Di per sé il brunch sarebbe il pasto domenicale tipico di chi si alza tardi, da consumare in tutta calma spiluccando uova strapazzate e dolcetti.

Il brunchfast è la versione 2.0 del vecchio brunch, rivisto e corretto in un’ottica da fast food. L’idea è arrivata dalla catena statunitense Jack in the Box, che oltre a coniare il termine brunchfast lo ha addirittura registrato come marchio. Il concetto, tuttavia, è stato ripreso anche da altre catene ed è facilmente replicabile nei nostri locali: si tratta semplicemente di proporre il brunch con un orario decisamente più ampio e con prodotti da mangiare al volo.


Perché inserire il brunchfast nel tuo menù?

Per quanto l’idea possa sembrare bizzarra, il brunchfast è probabilmente destinato a diffondersi anche in Italia. Ecco alcuni buoni motivi per approfittarne!

  • Lo stile di vita moderno ci porta spesso a non poter rispettare gli orari canonici dei pasti: complici anche i turni di lavoro sempre più insoliti, non è raro trovarsi a dover fare colazione alle due del pomeriggio o pranzare alle undici del mattino. Il brunchfast, disponibile per un arco di tempo davvero ampio, è la giusta via di mezzo per risolvere questo problema!
  • Sempre più persone amano alzarsi tardi la domenica, ma non vogliono sprecare troppo tempo a tavola. Ecco quindi che un brunch in versione fast diventa la scelta ideale per chi è di corsa anche nel weekend.
  • Infine, è inutile negarlo: tutti noi, almeno una volta nella vita, dopo una nottata in discoteca siamo andati a fare colazione alle sette del mattino con la voglia di un bel panino…ma ci siamo dovuti accontentare della solita brioche!


Gli ingredienti per un brunchfast perfetto

Il brunchfast è composto da prodotti veloci da mangiare ma comunque sfiziosi e spesso più “audaci” di quelli che ci aspetteremmo di trovare in un comune brunch.

Gli americani, che come abbiamo visto la sanno lunga sull’argomento, propongono insaccati come i chorizo iberici e addirittura pollo fritto ma anche sandwich speziati e panini “ibridi” adatti sia alla colazione che al pranzo.

Nonostante la sua applicazione americana sia forse un po’ eccessiva per le abitudini italiane, il concetto del brunchfast ha molto da insegnarci: una colazione disponibile a tutte le ore e adatta non solo a chi si è alzato prima dell’alba e alle 11 sarebbe già pronto per il pranzo ma anche a chi non è andato affatto a dormire…o a chi semplicemente cerca uno spuntino davvero sostanzioso! Perché non proporre ai tuoi clienti un menù simile, magari con degli ottimi ingredienti nostrani?