Home / Professionismo  / Professionista Cuoco  / Bottarga pregiata: un tocco di mare per i tuoi piatti

Bottarga pregiata: un tocco di mare per i tuoi piatti

Ci sono mille modi per portare in tavola tutto il sapore del mare. Se sei alla ricerca di idee per rinnovare i piatti tradizionali del tuo menù di pesce, come la classica pasta ai frutti

Ci sono mille modi per portare in tavola tutto il sapore del mare. Se sei alla ricerca di idee per rinnovare i piatti tradizionali del tuo menù di pesce, come la classica pasta ai frutti di mare o un carpaccio, la bottarga può rivelarsi una grandissima alleata. Scopriamone tutti i segreti!


Un prodotto antichissimo

La bottarga è un prodotto ottenuto dalle sacche ovariche del pesce (solitamente muggine o tonno), che vengono estratte intere per poi essiccarne e salarne le uova. Non a caso il termine arabo buttarikh, da cui deriva il nome della bottarga, indica appunto le uova di pesce salate.

Si tratta di un ingrediente antichissimo, che risale alle civiltà mediterranee di 3000 anni fa e che ancora oggi incanta il palato con il suo sapore intenso ma non troppo invadente. Per quanto riguarda l’Italia una delle regioni in cui viene prodotta una bottarga della migliore qualità è la Sardegna, dove alla fine dell’estate i muggini si riuniscono per riprodursi. La Sicilia, invece, è il luogo ideale in cui trovare un’ottima bottarga di tonno rosso.


Muggine o tonno? Le differenze

La bottarga “classica” è quella di muggine, ma la stessa lavorazione può anche essere applicata al tonno. Per bilanciare al meglio il piatto è fondamentale conoscere le differenze tra i due ingredienti: la bottarga di tonno, che si contraddistingue per il colore più rosato, ha un sapore più deciso rispetto a quella di muggine che risulta di colore aranciato o ambrato e più delicata al palato.

Se decidi di orientarti sul tonno, assicurati che si tratti di un tonno rosso; il pinna gialla produce una bottarga di qualità più bassa ed è riconoscibile per le dimensioni più ridotte (difficilmente è più larga di 8 cm).


Bottarga e fantasia: alcune idee per i tuoi piatti

Aggiungere la bottarga ai tuoi piatti darà senza dubbio un tocco di ricercatezza al tuo menù, dato che si tratta di un ingrediente insolito per molti clienti e capace di portare in tavola il sapore intenso del mare.

Ci sono diversi modi per utilizzare questo ingrediente: puoi scegliere di grattugiarla, rendendola adatta a essere inserita in salse, condimenti e ripieni, oppure tagliarla a fettine sottilissime.

L’importante è usarla a crudo, in modo da non rovinarne il sapore; se vuoi sfruttarla per condire la pasta il sistema migliore è sciogliere la bottarga grattugiata in un po’ di acqua di cottura.

Oltre che per i primi piatti, la bottarga a lamelle è ottima per dei crostini sfiziosi e saporitissimi oppure per arricchire un carpaccio di pesce…e addirittura per rendere gourmet una pizza ai frutti di mare!

Tra gli abbinamenti più classici ti consigliamo il limone, il nero di seppia, la ricotta, il sedano ma anche sapori più forti come le olive, le alici e i carciofi. Insomma, puoi davvero sbizzarrirti con ricette sempre nuove.

Dalla pizza gourmet al finger food, la bottarga è un piccolo lusso che arricchisce qualsiasi piatto. Se vuoi stupire i tuoi clienti con un sapore insolito, questa è senza dubbio una scelta azzeccata: un modo diverso di proporre i sapori del mare, accontentando anche i palati più esigenti!