Home / Tendenze  / Aprire un Ristorante. Come aprire una spaghetteria in franchising: idee, burocrazia e investimenti.

Aprire un Ristorante. Come aprire una spaghetteria in franchising: idee, burocrazia e investimenti.

Per chi desidera aprire un ristorante, magari secondo un format di tendenza e di successo, che proponga innovazione e qualità, la spaghetteria in franchising può rappresentare un'ottima scelta.

Aprire un Ristorante. Come aprire una spaghetteria in franchising: idee, burocrazia e investimenti.

Aprire un Ristorante: idee per un business di successo che omaggi il nostro Paese

Parlare di Italia significa, ovunque nel mondo, parlare di ristorazione di qualità e, nello specifico, di pasta. Le spaghetterie in franchising stanno diventando sempre più una realtà scelta da chi vuole aprire un ristorante. Non a caso si tratta di un vero e proprio format specializzato e con grandi possibilità di crescita. La concorrenza però è davvero molta e chi vuole imporsi nel settore deve fare molta attenzione a non commettere errori.

aprire un ristorante

Aprire un ristorante | Grandi possibilità di guadagno con le spaghetterie in franchising

Soprattutto all’estero, ma anche in Italia, aprire una spaghetteria in franchising permette di accedere a notevoli margini di guadagno potenziale in quanto i costi della materia prima sono davvero molto bassi.
Il format della spaghetteria risulta essere molto attrattivo in quanto si rivolge a un ampio target di clienti, dagli italiani ai turisti, fino ai bambini. Non è un caso che molti imprenditori hanno deciso di lanciarsi in questo business stimolante, anche perché si può scegliere liberamente la formula con cui aprire la propria attività. Vediamo alcune:
– laboratorio artigianale e vendita di pasta fresca con consumazione sul posto
– gastronomia take away
– ristorante vero e proprio
– spaghetteria street food.

idee per aprire un ristorante

Aprire un ristorante | Come aprire un ristorante – spaghetteria in franchising e come manetenerlo

Chiunque volesse aprire un ristorante all’avanguardia potrà realmente prendere in considerazione la possibilità di aprire una spaghetteria in franchising. Ma come muoversi per far sì che questa attività abbia successo?
Bisogna anzitutto investire gran parte delle risorse nella qualità della materia prima. L’obiettivo è ovviamente quello di fidelizzare la clientela e per riuscirci bisognerà anche avere grande fantasia nelle proposte, magari utilizzando farine speciali e ingredienti a Km0.

Una volta aperta la spaghetteria non bisognerà mai adagiarsi sugli allori ma si dovrà rinnovare periodicamente le pietanze nel menù. Questo fa sì che la clientela sia invogliata a tornare, magari con amici e parenti. Chiaramente non si può fare a meno di personale specializzato nella produzione e preparazione di spaghetti freschi. Per il resto valgono le regole utili anche alle altre attività ristorative: localizzazione strategica, strategie promozionali, marketing online e analisi del target di riferimento.

Aprire un Ristorante: gli adempimenti burocratici e investimenti iniziali

Aprire una spaghetteria non è difficile, bisogna però ottemperare a tutta una serie di adempimenti burocratici più o meno semplici:
– Apertura Partita Iva;
– Iscrizione al Registro delle Imprese;
– Permessi per esporre l’insegna;
– attestati SAB e HACCP;
– comunicazione di inizio attività al Comune;
– apertura posizione INPS e INAIL, nulla osta sanitario dell’Asl di competenza, verifica agibilità e sicurezza di impianti e servizi igienici).
Non solo, per aprire una spaghetteria bisognerà anche realizzare un investimento iniziale abbastanza ingente dal momento che si dovranno acquistare attrezzature molto costose in cucina. Sarebbe quindi quasi impossibile aprire una spaghetteria tradizionale con meno di 100.000 euro, mentre una spaghetteria nel settore dello street food e del take-away richiederebbe un investimento tra i 50.000 e i 70.000 euro.

aprire un ristorante in franchising

Se invece si parla di franchising allora le cose cambiano. I ristoratori possono ottenere un locale “chiavi in mano” dotato di forniture complete e di tutto il necessario investendo una somma che va dai 30.000 ai 40.000 euro. Non solo. In un regime di franchising non si è lasciati da soli, ma è possibile contare su know-how e affiancamento costante. Il rovescio della medaglia è chiaramente che, con delle spaghetterie in franchising, il ristoratore avrà meno libertà nelle scelte da intraprendere per la propria attività ristorativa.