Home / Eventi  / Eventi Culinari  / VA A MARCO MARIANI ZUCCHI IL TITOLO DI BEST ITALIAN SHOW COOKING CHEF 2016.

VA A MARCO MARIANI ZUCCHI IL TITOLO DI BEST ITALIAN SHOW COOKING CHEF 2016.

  E' Marco Mariani Zucchi, giovane e talentuoso Chef spoletino, il Best Italian Show Cooking Chef 2016. Le sue competenze e le sue abilità indiscusse sono emerse durante la prima Competizione culinaria nazionale dedicata alle competenze richieste

_MG_9025-web

 

E’ Marco Mariani Zucchi, giovane e talentuoso Chef spoletino, il Best Italian Show Cooking Chef 2016.

Le sue competenze e le sue abilità indiscusse sono emerse durante la prima Competizione culinaria nazionale dedicata alle competenze richieste dal mondo della ristorazione internazionale, basata su un’indagine svolta con 7 Tour Operators internazionali sulle qualità e abilità che uno Chef italiano deve avere per poter lavorare con successo all’estero.
_MG_8574webL’evento, organizzato dal nostro Magazine, in collaborazione con l’Accademia Italiana Chef, Eden Viaggi, l’Agenzia Top Target, e La Molisana, è andato in scena Mercoledì 13 Aprile a Milano.
Un luminoso open space su due livelli, già sede dell’Accademia Italiana Chef, ha accolto i 14 Chef provenienti da tutta Italia, precedentemente selezionati da Top target, agenzia internazionale specializzata nella gestione di servizi ristorativi e ricettivi per grandi Tour Operators e Catene alberghiere di tutto il mondo.
I presenti si sono cimentati in una prova a tempo in cui talento, fantasia e abilità hanno guidato i loro movimenti dando vita ad uno spettacolo culinario straordinario.
Gli Chef hanno dovuto preparare un primo piatto della cucina tradizionale italiana, utilizzando ingredienti classici, messi loro a disposizione all’interno di una Mistery Box che hanno potuto aprire solo all’inizio della loro prova,  e arricchendo le loro preparazioni con ingredienti non convenzionali, provenienti da tutto il mondo, selezionati con cura dalla giuria. La Molisana, Azienda Leader specializzata nella produzione di pasta, ha messo a disposizione dei concorrenti un set selezionato della migliore pasta italiana, di diversi formati, che gli Chef hanno potuto utilizzare per creare piatti esclusivi, ricchi di gusto, forgiati di Made in Italy e creatività.

_MG_8594webLa Giuria, composta dal nostro Direttore Editoriale Simone Branca, e il nostro Capo Redattore Dott.ssa Giulia Rossi, , dal Master Chef Simone Falcini, dall’Executive Chef e Docente Accademia Italiana Chef Claudio Olivieri, Gavino Piras, Responsabile Ufficio Villaggi Eden Viaggi, Simona Ricchetti, Responsabile Top Target, Cristina Calati e Zeudi Gava esperte Eden Viaggi e dallo Chef  Massimiliano Gorri, ha valutato gli allievi suddivisi in due batterie così composte:

I PARTECIPANTI
1° BATTERIA:
PEDONESI ALESSANDRO
LA PENNA FRANCESCO
RUSSO FABRIZIO
BELLOTTO EMILIANO
MARIANI ZUCCHI MARCO
POLLINA SAMUEL
SOPPO SCARDELLATO ETIENNE

2° BATTERIA
PALADINO ANTONIO
DONATI ANDREA
PASCALE MATTEO
DOLFI MATTEO
IRIMIA FLORINEL CRISTINEL
TAFFURI DANIELE
PIANO ENRICO

I concorrenti sono stati valutati secondo precisi parametri:
Armonia e abilità dimostrate visivamente nella preparazione
Estetica del piatto finito
Sapore del piatto, relativa attinenaza al titolo e abbianmento degli ingredienti
Tempi di preparazione
Spigliatezza e presentazione finale in lingua straniera

_MG_9053-webIl contest è stato vinto da Marco Mariani Zucchi. La concentrazione e un’abilità artistica hanno guidato il giovane Chef in una preparazione armonica e bilanciata, curata nella tecnica e nel gusto. Marco ha  proposto la sua Carbonara di Cocco, che ha visto protagonista un piatto forte della nostra cucina, la carbonara, appunto, alla quale Marco ha aggiunto un delicato sapore esotico. Al secondo posto si è classificato Matteo Dolfi, con la sua variazione di Amatriciana con basilico e Jalapeño, un piatto fresco, profumato e persistente di alto valore culinario. Terzo in classifica, Antonio Paladino, con la sua Dubai, un’estetica interpretazione della pasta alla Norma con salsa agrodolce piccante, feta e granella di nocciole.
Un grande successo per i primi tre classificati che si sono aggiudicati un contratto di lavoro stagionale all’estero per Capo Partita ai Primi Piatti e un futuro possibile di collaborazione continuativa, oltre alla possibilità di scegliere la destinazione in cui andare a lavorare.

L’evento è stato anche una grande opportunità per tutti gli Chef intervenuti. In premio, infatti, anche la possibilità di 10 contratti di lavoro stagionale all’estero. I responsabili Top Target hanno osservato bene tutti i partecipanti, sondando le conoscenze attraverso colloqui che hanno seguito la kermesse, volti ad individuare nuove figure in grado di portare la Cucina Italiana nel Mondo con il doveroso orgoglio e talento.

_MG_8585-web«Abbiamo assistito ad una bella gara – afferma Simone Branca, Direttore Editoriale di Panorama Chef – dove gli chef sono stati messi a dura prova dagli “insoliti e difficili ingredienti” che componevano la mistery box. Ma dopo le prime perplessità la creatività italiana si è messa all’opera e i concorrenti hanno dimostrato le abilità e le competenze che ci aspettavamo di vedere da veri professionisti. Abbiamo gustato ogni momento della preparazione di ogni singolo partecipante, alla ricerca non solo del risultato finale ma dell’estetica dello show cooking. I concorrenti sono stati valutati su un range di 5 punti fondamentali: armonia e abilità “dimostrate” visivamente nella preparazione, estetica del piatto finito, sapore del piatto, tempi di preparazione, spigliatezza e presentazione finale in lingua straniera. Uno spettacolo estremamente dinamico che messo in luce dei veri artisti dell’arte culinaria italiana.».

Di seguito vi riportiamo una galleria fotografica dei momenti più importanti del Contest. Ma non è finita qui, a breve, sarà pubblicato il sito dell’Evento con il servizio fotografico completo.

Le Foto sono state realizzate da Luisa Novello